Indicativo o Congiuntivo? Esercizio di ripasso

Scegliere tra l’indicativo il congiuntivo richiede molta pratica e un po’ di buon senso.

Abbiamo parlato diverse volte della differenza tra l’indicativo e il congiuntivo, quindi non scenderò in dettagli. Ci concentreremo sul quiz. Cominciamo.

Ciao, come stai? Spero che i nostri quiz ti stiano aiutando.

Nella frase che avete appena letto, notiamo tre elementi principali che contraddistinguono il congiuntivo.

  • due frasi unite da “che”
  • due soggetti differenti
  • un verbo di speranza (opinione, incertezza, un sentimento etc.)

L’indicativo è nella frase principale (reggente) mentre il congiuntivo è sempre in una frase dipendente.

A grandi linee, l’indicativo rappresenta il mondo della realtà, dei fatti che ci circondano. Il congiuntivo invece rappresenta le possibilità, le opinioni, i sentimenti e i punti di vista.

Questo esercizio servirà a consolidare quello che hai già studiato, quindi do per scontato che tu abbia già familiarità sia con il congiuntivo che con l’indicativo.

Ci sono altre altre situazioni che introducono il congiuntivo, ma mi fermerò qui.

Alla prossima


LOADING QUIZ...

 

Alla prossima!

Statua: Antinoo – Villa Adriana, Tivoli. (II secolo d.C.)

Participio, Gerundio, Infinito – Quiz

The Italian participio, gerundio and infinito are “modi indefiniti”


With this quick recap and quiz, you will be able to practice the Italian Indefinite Moods, or Modi Indefiniti. I won’t go into details, since I wrote more structured blogs already.

The Italian infinito, participio and gerundio are modi indefiniti because they do not provide any particular information about the subject or the timing of a sentence.

Gerundio and Infinito have “implicit subjects” and ignore totally the gender and number of a subject. In other words, they usually live together with another verb and they “borrow” the subject from it. For example:

  • Studio l’italiano leggendo i giornali.
  • Studiamo l’italiano leggendo i giornali.

The gerundio leggendo is invariabile. The two subjects, io and noi, don’t have any impact on leggendo, which doesn’t change.

The Gerundio just indicates how io or noi study Italian.

We call it a gerundio di modo. Again, review the related blog linked above for a complete explanation of the Italian Gerund.

The Participio however, does change: Mario è andato; Gli amici sono andati. You know that already, right?

Participio, Gerundio and Infinito have two tenses each: semplice and composto, or presente and passato in old grammar books.

The definition of presente and passato is convenient but misleading, since they really don’t have a particular place in time. For example:

  • Prima di mangiare, mi laverò le mani.
  • Dopo avere mangiato, mi laverò i denti.

I chose on purpose a main clause in the future (mi laverò). The first is an infinito semplice, the second is an infinito composto, which describes a complete action, not necessarily in the past.

The participio is particularly easy. It’s not part of the quiz.

The participio presente tense is usually a noun or an adjective: presidente, cantante, comandante or divertente, interessante, bollente…The participio passato is our beloved —ato, —uto, —ito (mangiato, bevuto, dormito) pattern.

Again, presente and passato are just labels, they do not indicate a position in time of the participio.

Finally, remember that the gerundio and infinito are special, because they merge with pronouns.

  • Voglio conoscerti meglio.
  • Conoscendoci meglio, diventeremo amici.

If you want to know more, we can talk about it during our Skype class. Are you ready?


LOADING QUIZ...


Alla prossima!

Quadro: Vittorio Matteo Corcos – Giovane con il foulard giallo (before 1933)

Italian verbs, “di” or “a”? Countdown quiz.

Time to practice Italian verbs followed by “di” and “a”. Countdown quiz – 20 minutes

  • Ho cominciato a leggere un libro.
  • Ho finito di leggere un libro.

 

These two examples show how some verbs (e.g. cominciare & finire) can connect with a second infinitive verb (leggere, in this case) with the prepositions A or DI. There’s no strict rule about the choice, you will need to learn every single situation.

If you are not familiar with this topic please read these two blogs.

You have 20 minutes to try the quiz. Cominciamo?


 

LOADING QUIZ...

 

Capitare, succedere, accadere, avere luogo… – to happen – QUIZ

Mi è stato chiesto di spiegare alcuni verbi italiani che in inglese si traducono con “happen, take place, occur…”

Siccome la lezione di oggi è abbastanza complessa, ho deciso di scriverla solamente in italiano.

Ultimamente, durante alcune lezioni su Zoom, ho spiegato la differenza tra alcune parole chiave molto comuni che in inglese si potrebbero tradurre con to happenoccur, take place.

Cercate di capire le sfumature e i diversi usi di queste parole.

Siete pronti?

La prima parola chiave è succedere.

(continues …)


This is a “freemium” quiz. Log in or subscribe at no cost.

Get new free Italian language quizzes and your results in your inbox.


Capitare, succedere, accadere, avere luogo…

To happen, occur, take place in Italian

Freemium blog and quiz

👩🏻‍🏫


Please log in or subscribe to read the blog and try the quiz


Login


Subscribe


  • Access to our “freemium” content: lessons and quizzes
  • Get new lessons in your inbox
  • Get your quiz score by email


Join for Free

  • È successo tutto molto velocemente.
  • Prima o poi succederà un disastro.
  • Perché certe cose succedono sempre a me?


La seconda è accadere.

  • Vedere una luna così luminosa e vicina è un evento che accade ogni 10 anni.
  • Prima della fine della partita, possono accadere molte cose.
  • Le cose belle accadono quando non te le aspetti.


Un verbo simile, ma leggermente diverso, è capitare.

  • Ogni tanto mi capita di dimenticare le chiavi a casa.
  • Spero che non capiti a te quello che è successo a me.
  • Può capitare a tutti di sbagliare un congiuntivo.


La prossima parola chiave è avvenire.

  • Il nostro incontro è avvenuto per caso.
  • In questa chiesa dicono che sia avvenuto un miracolo.
  • Nella vecchia casa di campagna avvengono dei fatti misteriosi.


Un verbo “pronominale” con il pronome “–si”, svolgersi.

  • Il prossimo incontro tra insegnanti e genitori si svolgerà nella sala professori.
  • La manifestazione si è svolta senza incidenti.
  • La vendemmia si svolge ogni anno all’inizio di settembre.


Un altro verbo con “si”, verificarsi.

  • Nella giornata di domani potrebbero verificarsi dei temporali in Sicilia.
  • Nessuno sa quando si verificherà il prossimo terremoto.
  • Se aumentasse il prezzo della benzina, si verificherebbe anche un aumento dei prezzi della verdura.


Un ultimo verbo simile, tenersi.

  • La festa del paese si terrà anche in caso di pioggia.
  • Ai tempi dei romani, al Colosseo si tenevano degli spettacoli cruenti.
  • Ieri si è tenuto l’incontro tra il Primo Ministro e l’ambasciatore di Francia.


Un po’ differente, l’espressione avere luogo.

  • L’incidente ha avuto luogo ieri verso mezzanotte.
  • La Biennale dell’arte di Venezia, ha luogo ai giardini dell’Arsenale.
  • Secondo fonti giornalistiche, la rapina avrebbe avuto luogo in pieno giorno.


Spero che questi esempi siano stati utili, per farvi capire meglio le differenze tra questi verbi ed espressioni della lingua parlata.

Se volete saperne di più, possiamo parlarne a lezione.


LOADING QUIZ...


Antonio Donghi –  Donna alla toletta  (1930) – Roma, Galleria d’Arte Moderna

Mi tocca, mi secca, mi preme, mi rincresce – Audio

Today we are going to learn four common Italian expressions: mi tocca, mi secca, mi preme, mi rincresce. Listen to the correct pronunciation.


Tocca a me, a te…

VS

Mi tocca, ti tocca…

Tocca a me (or a te, a lui…) means “It’s my turn”.

Mi tocca (fare qualcosa) implies that I have to do something but I’m not that enthusiastic about it.

  • Stasera tocca a me lavare i piatti (it’s my turn).
  • Stasera mi tocca lavare i piatti (and I’d rather do something else).

  • Hai perso la scommessa, ti tocca pagarmi una cena.
  • Abbiamo fatto una proposta, tocca a voi decidere.

 

 


Mi secca

Seccare, to dry, is a verb we can use as infastidire, to bother, with an idiomatic nuance. Mi secca means it bothers me. A seccatore or seccatrice is an annoying person, a nuisance. It’s rather informal spoken Italian.

  • Sono senza macchina. Ti secca portarmi a casa?
  • Non vado mai da Starbucks. Mi secca pagare tanto per un caffè mediocre.
  • Sbrigati, mi seccherebbe arrivare in ritardo all’appuntamento.
  • Non dare retta a Claudio, è solo un seccatore.

 


Mi preme

Premere (pron. prèmere), means to push or press. As a set phrase, mi preme means that I care, I feel obliged to do something. The noun premura could mean “care”, thoughtfulness but also “urgency”. Premuroso as an adjective means caring, considerate. They are all rather formal.

  • Mi preme dire che quest’anno le tasse non aumenteranno.
  • Ci preme sottolineare che le iscrizioni al corso di italiano chiudono oggi.
  • Il dottore ha avuto la premura di telefonarmi per farmi gli auguri.
  • Sei fortunata ad avere un marito tanto premuroso.

 


Mi rincresce

It’s a very formal way to say that “I’m terribly sorry” or to ask “do you mind if…”?

  • Mi rincresce che dobbiate tornare a casa così presto.
  • Ci rincresce informarla che dovremo cancellare il suo contratto.
  • Mi scusi, le rincresce fare meno rumore?
  • Vi rincresce se chiudo la finestra?

 

 


 

Book a free Skype class for more. Grazie e a presto.

 

 Try an Italian Class on Skype

skype

Individual, live, with a native teacher, 30 minutes long

(55 min. if you are a free subscriber)

 * If you already tried a free Skype class, this offer is not valid














    Learn Italian Now!

    Book a Free Level Check on Zoom

    👩🏻‍💻

    One to-One with a native Italian teacher


    This trial class is 30 minutes long

    Limited to November and December 2023

    Please mind the time difference with Italy

    Fill out the form and check your inbox

    Give use at least 24 hours, your teacher will get in touch

    🇮🇹


    Your Name *
      

    Your Email *
      

    Desired Date *
      


     

    Italian painting: Amos Cassioli – Ciliegie (1878)

    Don`t copy text!